Il PEAC è uno strumento di pianificazione e gestione territoriale con il quale un comune realizza una programmazione del territorio nella direzione della sostenibilità economica, sociale ed ambientale.
La normativa vigente prevede l’obbligo di redigere il PEAC solo per i comuni oltre 50.000 abitanti mentre per gli altri è facoltativo.
Rappresenta un insieme di norme che hanno come obiettivo la riduzione della spesa energetica, indica dove e come realizzare gli impianti di produzione di energia rinnovabile ( eolico, biomasse e fotovoltaico) nonché i suggerimenti e gli eventuali incentivi per l’edilizia privata, la cura dell’ambiente e la mobilità.

L’’iter procedurale per far si che il Comune di Menfi possa vantarsi di avere, a tutti gli effetti un PEAC è rappresentato da  8 passaggi e con precisione:

  1. Redazione delle direttive date dall’amministrazione al Tecnico incaricato;
  2. Approvazione delle stesse (con eventuali modifiche) in Consiglio Comunale;
  3. Redazione del Piano da parte del Tecnico incaricato;
  4. Approvazione delle stesso (con eventuali modifiche) in Consiglio Comunale;
  5. Pubblicazione per 30 gg sull’Albo Pretorio del Comune per eventuali ricorsi e/o opposizioni;
  6. Eventuali controdeduzioni da parte del Tecnico incaricato;
  7. Approvazione finale da parte del Consiglio Comunale;
  8. Invio del P.E.A.C. definitivo agli organi competenti.

L’Amministrazione Comunale  di Menfi ha avviato le procedure per  l’approvazione del PEAC  con le Conferenze dei Servizi  del15 Marzo 2010,15 Aprile 2010 e22 Aprile 2010. Ed ha approvato le Direttive Generali perla Formazione del PEAC nel mese di Marzo 2011.
Tali Direttive prevedevano :

FOTOVOLTAICO : “ L’installazione di impianti fotovoltaici del tipo a terra , se realizzati su terreni agricoli, è consentita solamente se detti terreni non impegnano colture di pregio (vigneti, oliveti etc.) “;  “… la realizzazione di parchi solari fotovoltaici è consentita esclusivamente  nella zona nord del territorio …”

EOLICO ; “I grandi parchi eolici possono essere istallati esclusivamente nella zona nord del territorio comunale, e precisamente all’interno di una fascia di 500 mt., sottostante il confine territoriale di competenza”

BIOMASSA : “… è possibile realizzare centrali a biomassa esclusivamente nella zona nord del territorio comunale e precisamente nella parte a nord della SS  115…  la potenza elettrica sia compresa fra 1 e 3 MW “

Nel mese di Luglio 2011 la raccolta di oltre 3000 firme e un Consiglio Comunale Aperto ha portato alla bocciatura di un impianto di biomasse di 1MW previsto vicino il centro abitato da parte delle Cantine Settesoli.
La conferenza dei Capigruppo Consiliari successivamente hanno indetto un’Assemblea Cittadina per il 2 Agosto 2011 (forse sperando che nessuno partecipasse considerato che erano iniziate le ferie estive)   A questo punto intervengono alcune Associazioni (WWF, AGF, Comitato contro le Biomasse, Menfi Vive, I Sicani, P. Kosmos ecc.) che si attivano per coinvolgere e far partecipare la cittadinanza con comunicati stampa, radio , giornali, televisione, volantini e facendo anche bandizzare a proprie spese.
All’Assemblea del2 Agosto 2011 al Centro Civico hanno partecipato circa un centinaio di cittadini e rappresentanti di varie associazioni.
Dagli interventi è emerso  “ no biomasse” “ autosufficienza energetica del Comune” “ fotovoltaico in modo  da coprire tutti i tetti della Città” “realizzare da noi stessi l’eolico” “evitare speculazioni”
Il Presidente del Consiglio si impegna a far approvare in Consiglio Comunale, un atto che possa sospendere tutte le iniziative in itinere per evitare possibili speculazioni.
L’8  Settembre 2011 viene approvato dal C.C. un PEAC costituito da un solo articolo che ha le velleità di bloccare i progetti presentati. Poi il silenzio fino alla convocazione dell’Assemblea Cittadina del 28 Dicembre 2011.
Anche questa volta durante le feste natalizie, senza alcuna informazione, anzi inizialmente era prevista al Centro Civico e pochissimi giorni prima viene spostata presso l’Aula Consiliare.
Anche questa volta le Associazioni cercano di coinvolgere e far partecipare la cittadinanza con comunicati stampa, radio, giornali, televisione, volantini e facendo anche bandizzare a proprie spese. Dodici associazioni presentano un documento dove sostanzialmente ribadiscono e sottoscrivono le argomentazioni dell’Assemblea del02/08/2011.

In pratica il Consiglio Comunale del 17/01/2012 è pressoché costretto ad approvare delle Direttive che tengono conto di quanto emerso nelle due Assemblee .Pertanto vengono “…esclusi gli impianti a Biomasse ed i parchi eolici…” e “… per la realizzazione di impianti fotovoltaici  privilegiare le aree di proprietà comunali ..”  e infine il PEAC “… deve tenere conto delle aree turistiche ed a rischio”
Successivamente le direttive del Consiglio Comunale sono state trasmesse all’Ing. Alessandro Abruzzo (tecnico incaricato dal Comune di Menfi per la redazione del Peac)  e da allora non si sa più nulla .
Nel frattempo nel mese di febbraio sempre le associazioni  portano a conoscenza della città la problematica dell’inceneritore di 15 MW  che la Tre Tigli di Milano voleva costruire in contrada Genovese, e pochi mesi dopo del grande parco eolico della FRIEL –MAPI di Bolzano. Ad oggi non si sa bene se sono due argomenti archiviati o semplicemente covano sotto la cenere .
Da evidenziare che il fabbisogno energetico del Comune di Menfi è di 6/7 MW , mentre i progetti presentati al comune sono di 15 MW di Biomasse, 60 MW fotovoltaico e 129 MW eolico , pertanto chi accusa le Associazioni di essere contro le energie rinnovabili dovrebbe chiarire se Menfi debba diventare una città che produce energia sia pur rinnovabile piuttosto che portare avanti la vocazione del territorio che da almeno un ventennio è rivolta all’agricoltura di qualità e al turismo sostenibile e diffuso.

Menfi 5 Stelle è anche qui. Seguici!
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+ Guarda le nostre foto su Flickr Guarda i nostri video su YouTube Contattaci via Email
L'attività politica del M5S
Informati, Divulga, Partecipa
PROPONI LE TUE IDEE PER MENFI
Prendi parte al gruppo di lavoro "PROponi il tuo PROgramma" insieme ad altri attivisti menfitani
ISCRIVITI AL MEETUP REGIONALE
Eventi, discussioni, proposte: entra a far parte della grande squadra del M5S Sicilia
SCRIVI CON NOI LE LEGGI ALL'ARS
Unisciti ai nostri portavoce all'Assemblea Regionale e a centinaia di attivisti siciliani per portare avanti le nostre proposte in regione
ISCRIVITI AL MOVIMENTO 5 STELLE NAZIONALE
Condividi le tue idee con i 500mila iscritti del MoVimento, scegli i candidati alle elezioni, proponi la tua candidatura
SCRIVI CON NOI LE LEGGI IN PARLAMENTO
Con il "Sistema Operativo M5S" puoi confrontarti con migliaia di cittadini per scrivere le leggi da presentare in Parlamento
GUARDA LA RUBRICA "5 GIORNI A 5 STELLE"
Rimani aggiornato sull'attività settimanale del M5S in Parlamento guardando il nostro TG online. Condividi i video sui tuoi social.
Video in Evidenza
  • comizio 26 5 2013 2 parte

  • Intervento in aula di Stefano Zito seduta del 9 Giugno 2015

  • Alfonso Bonafede (M5S) Otto e mezzo - Integrale

  • #RedditodiCittadinanza, l'Istat conferma la proposta del MoVimento 5 Stelle

I link importanti
Archivio

Consulta l'archivio dei nostri articoli:

  • Articoli del 2016 (7)
  • Articoli del 2015 (17)
  • Articoli del 2014 (35)
  • Articoli del 2013 (107)
  • Articoli del 2012 (32)
  •