Prima il falso taglio degli stipendi dei deputati regionali annunciato con fervore dalla stampa filogovernativa (quasi tutta); poi l’aumento delle indennità ai capigruppo.

Ma per i deputati dell’ARS, quelli dei partiti ovviamente, non è bastato. E’ cominciata quindi la loro corsa  al Tfr.
Sono già 41 su 90 tra nuovi e veterani, i deputati dell’Assemblea che dal 1° gennaio, con l’entrata in vigore della legge sulla spending review, hanno chiesto all’amministrazione del Parlamento la liquidazione della buonuscita.
La legge, che ha modificato il rapporto contrattuale tra Parlamento e deputati, ha abolito il fondo che conteneva i soldi per i trattamenti di fine rapporto: di qui la gara a prendere le quote di Tfr già versate. La Ragioneria di Palazzo dei Normanni sta facendo i conti, e ancora non c’è una stima precisa dell’ammontare da liquidare: per un deputato con una legislatura alle spalle che non abbia percepito anticipazioni si calcola una cifra intorno ai 40 mila euro.
Dalla busta paga di gennaio, la prima con i parametri della legge sulla spending review con l’indennità in linea a quella stabilita dal decreto Monti (11.100 euro lordi al mese), emerge che il taglio netto per i deputati ammonta a circa 1.000 euro in meno: lo stipendio netto, per un parlamentare senza cariche aggiuntive, ammonta a circa 8.250 euro.

All’attacco i Cobas: “In Sicilia fare il politico è un mestiere ben retribuito, la richiesta del Tfr, pur prevista dalla legge, dimostra che i deputati regionali non sono disposti a rinunciare a nulla in un momento in cui 30 mila dipendenti di enti e consorzi della Regione sono senza stipendio perché non ci sono fondi“, scrivono Dario Matranga e Marcello Minio.

“Nessuno di noi ha chiesto all’Assemblea la liquidazione del Tfr e non la chiederà”, dice Giancarlo Cancelleri del gruppo Movimento 5 Stelle.
I nostri deputati, che restituiscono già metà del loro stipendio riversandolo in un fondo per il microcredito alle piccole imprese, avevano rinunciato anche all’aumento dell’indennità per il capogruppo.
Evidentemente ci sono due fazioni all’ARS: la nostra, dedita al risparmio e all’efficienza, e rispettosa del momento di difficoltà economica che stiamo attraversando, e quella dei politici dei partiti, che quando c’è da arricchirsi non guarda in faccia a nessuno.

By Menfi 5 Stelle, 08/02/2014 Condividi su Twitter Condividi su Facebook Commenta (0)

Articoli recenti:

Commenta:

Se è la prima volta che commenti un post su Menfi5Stelle.it, quando cliccherai sul pulsante “posta come” ti verrà chiesta un’iscrizione semplice e gratuita, che potrai effettuare utilizzando uno dei tuoi account Facebook, Twitter, Google o Yahoo. I commenti sono liberi, senza moderazione da parte degli amministratori del sito, a condizione che chi scrive sia bene identificabile con nome, cognome e possibilmente una foto di riconoscimento ( leggi Termini e Condizioni di Utilizzo ).
Menfi 5 Stelle è anche qui. Seguici!
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+ Guarda le nostre foto su Flickr Guarda i nostri video su YouTube Contattaci via Email
L'attività politica del M5S
Informati, Divulga, Partecipa
PROPONI LE TUE IDEE PER MENFI
Prendi parte al gruppo di lavoro "PROponi il tuo PROgramma" insieme ad altri attivisti menfitani
ISCRIVITI AL MEETUP REGIONALE
Eventi, discussioni, proposte: entra a far parte della grande squadra del M5S Sicilia
SCRIVI CON NOI LE LEGGI ALL'ARS
Unisciti ai nostri portavoce all'Assemblea Regionale e a centinaia di attivisti siciliani per portare avanti le nostre proposte in regione
ISCRIVITI AL MOVIMENTO 5 STELLE NAZIONALE
Condividi le tue idee con i 500mila iscritti del MoVimento, scegli i candidati alle elezioni, proponi la tua candidatura
SCRIVI CON NOI LE LEGGI IN PARLAMENTO
Con il "Sistema Operativo M5S" puoi confrontarti con migliaia di cittadini per scrivere le leggi da presentare in Parlamento
GUARDA LA RUBRICA "5 GIORNI A 5 STELLE"
Rimani aggiornato sull'attività settimanale del M5S in Parlamento guardando il nostro TG online. Condividi i video sui tuoi social.
Video in Evidenza
  • comizio 26 5 2013 2 parte

  • Intervento in aula di Stefano Zito seduta del 9 Giugno 2015

  • Alfonso Bonafede (M5S) Otto e mezzo - Integrale

  • #RedditodiCittadinanza, l'Istat conferma la proposta del MoVimento 5 Stelle

I link importanti
Archivio

Consulta l'archivio dei nostri articoli:

  • Articoli del 2016 (7)
  • Articoli del 2015 (17)
  • Articoli del 2014 (35)
  • Articoli del 2013 (107)
  • Articoli del 2012 (32)
  •