“Fate il nome!” ci chiede qualcuno. Proviamo a fare chiarezza.
C’e’ chi ci chiede questo, come Scanzi, giornalista che apprezzo moltissimo che e’ capofila della cordata del nome. Qual’e’ il motivo? Stanare il PD. Ci si chiede di fare un nome pur sapendo che il Quirinale non lo accetterà. Ci si chiede una mossa comunicativa, sostanzialmente mediatica a noi, proprio a noi che vogliamo rompere proprio con questa logica “politicomediatica” inaugurata da B. con quell’indecente messaggio alla nazione del 94′. Bene, a parte il fatto che la Costituzione parla chiaro, e’ il Capo dello Stato che fa il nome, cercherò di spiegarvi il mio punto di vista.

Li ho visti in faccia, li ho visti lavorare in Commissione, ho ascoltato le loro balle. Credetemi, noi cittadini possiamo tranquillamente lavorare nelle Istituzioni, da Palazzo Chigi all’ultima circoscrizione del comune più piccolo d’Italia. Per chi vuole cambiare un sistema, anche modelli di ragionamento obsoleti, fare un nome quando i nomi ce li abbiamo a casa, e sono le Ruocco, i Rizzetto, i Di Maio, i Fico, le Taverna, le Spadoni, i Sibilia, i Di Stefano (e potrei continuare con decine di nomi, praticamente tutti, tranne coloro che non restituiscono i soldi o parlano di piattaforma quando chiudono le proprie pagine FB se criticati), e’ un passo indietro. Semplice!

Noi non dobbiamo stanare il PD, noi non dobbiamo distruggere il PD (il PD si distrugge da solo), noi dobbiamo convincere gli italiani che con credibilità, onesta’ e studio, tanto studio, i cittadini possono occuparsi della res pubblica. Noi dobbiamo convincerli della bontà delle nostre idee. Semplice, parole semplici! Non ci vuole Einstein a capire che se non hai i canadair meglio non comprare gli F35, che prima di portare l’IVA al 22% meglio tagliare le pensioni d’oro, che i militari in Afghanistan non ci devono stare, meglio dare quei soldi, sono soldi, a chi non ha lavoro o alle aziende perché ripartano. Vi ricordate la provocazione di Beppe in campagna elettorale: “voglio una casalinga ministro dell’economia”. L’ho capito, non era una provocazione. Letta, un indecente bugiardo e’ premier. Perché Morra non può esserlo? E’ più preparato, più onesto intellettualmente e non ha doppi fini! Punto.

Io non “spreco” energie nel fare nomi per reiterare la “videocrazia”, anche per questo, come vedete, non vado in TV, non perché abbia paura, parlare di fronte alle telecamere lo avete visto non mi fa ne caldo ne freddo. Io e i miei colleghi facciamo agora’ in strada, andiamo a casa degli sconosciuti, riempiamo piazza su piazze (anche senza Beppe ed e’ favoloso!). Ci impegniamo per far capire che l’unico nome che ognuno deve fare e’ il proprio. Perché tutti dobbiamo esser parte di questa rivoluzione storica. Tutti, ed e’ una rivoluzione. Il M5S e’ un movimento rivoluzionario, democratico, nonviolento ma rivoluzionario e i movimenti rivoluzionari non si accontentano, non usano le armi del passato, non risolvono i problemi utilizzando i sistemi che li hanno generati. I movimenti come il nostro vincono o perdono, non pareggiano mai. Ognuno faccia il suo. A riveder le stelle!

Alessandro Di Battista
Portavoce M5S alla Camera dei Deputati

By Menfi 5 Stelle, 01/10/2013 Condividi su Twitter Condividi su Facebook Commenta (0)

Articoli recenti:

Commenta:

Se è la prima volta che commenti un post su Menfi5Stelle.it, quando cliccherai sul pulsante “posta come” ti verrà chiesta un’iscrizione semplice e gratuita, che potrai effettuare utilizzando uno dei tuoi account Facebook, Twitter, Google o Yahoo. I commenti sono liberi, senza moderazione da parte degli amministratori del sito, a condizione che chi scrive sia bene identificabile con nome, cognome e possibilmente una foto di riconoscimento ( leggi Termini e Condizioni di Utilizzo ).
Menfi 5 Stelle è anche qui. Seguici!
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+ Guarda le nostre foto su Flickr Guarda i nostri video su YouTube Contattaci via Email
L'attività politica del M5S
Informati, Divulga, Partecipa
PROPONI LE TUE IDEE PER MENFI
Prendi parte al gruppo di lavoro "PROponi il tuo PROgramma" insieme ad altri attivisti menfitani
ISCRIVITI AL MEETUP REGIONALE
Eventi, discussioni, proposte: entra a far parte della grande squadra del M5S Sicilia
SCRIVI CON NOI LE LEGGI ALL'ARS
Unisciti ai nostri portavoce all'Assemblea Regionale e a centinaia di attivisti siciliani per portare avanti le nostre proposte in regione
ISCRIVITI AL MOVIMENTO 5 STELLE NAZIONALE
Condividi le tue idee con i 500mila iscritti del MoVimento, scegli i candidati alle elezioni, proponi la tua candidatura
SCRIVI CON NOI LE LEGGI IN PARLAMENTO
Con il "Sistema Operativo M5S" puoi confrontarti con migliaia di cittadini per scrivere le leggi da presentare in Parlamento
GUARDA LA RUBRICA "5 GIORNI A 5 STELLE"
Rimani aggiornato sull'attività settimanale del M5S in Parlamento guardando il nostro TG online. Condividi i video sui tuoi social.
Video in Evidenza
  • comizio 26 5 2013 2 parte

  • Intervento in aula di Stefano Zito seduta del 9 Giugno 2015

  • Alfonso Bonafede (M5S) Otto e mezzo - Integrale

  • #RedditodiCittadinanza, l'Istat conferma la proposta del MoVimento 5 Stelle

I link importanti
Archivio

Consulta l'archivio dei nostri articoli:

  • Articoli del 2016 (7)
  • Articoli del 2015 (17)
  • Articoli del 2014 (35)
  • Articoli del 2013 (107)
  • Articoli del 2012 (32)
  •