Lo Stato sociale tipico degli anni sessanta (welfare state), che si può riassumere in un assistenzialismo calato dall’alto (dallo Stato) su tutti i cittadini, a partire dagli anni ottanta ha iniziato a perdere efficacia. I motivi sono differenti: possiamo citare la globalizzazione, l’invecchiamento della popolazione e, in generale, un impoverimento delle ­finanze della Pubblica Amministrazione.

In questa situazione, la politica sociale deve procedere nella direzione del Principio di sussidiarietà: valorizzare la “cittadinanza attiva” (l’associazionismo, il volontariato e tutte le organizzazioni senza fi­ne di lucro che operano per beni di pubblica utilità), e coadiuvarla con la Pubblica Amministrazione e con gli enti privati.

Si deve passare da un “welfare di stato” a un “welfare della società”.

I principi fondamentali ispiratori delle politiche sociali del Comune devono essere quelli dell’equità, dell’uguaglianza, della continuità, della centralità della persona. 

PROPOSTA:
Sostegno ai Diversamente Abili

L’obiettivo principale è migliorare la qualità di vita di tutti i disabili, favorirne una vita indipendente e la piena partecipazione alla società. Il Comune deve fare propri i principi e le indicazioni della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità per la programmazione ed il miglioramento delle politiche sociali.

Verrà promossa l’istituzione della Consulta per l’handicap composta anche da persone diversamente abili, che avrà il compito di analizzare lo stato delle barriere architettoniche e della mobilità dei disabili nella nostra città.

Verrà intensificato il coinvolgimento delle associazioni e organizzazioni del territorio, valorizzando e potenziando le strutture preesistenti in tutte le fasi, dalla progettazione alla valutazione dei servizi erogati, seguendo una logica di programmazione a medio-lungo termine che sia finalizzata alla continuità, che preveda l’interazione tra il disabile, la sua famiglia e gli operatori assistenziali.

 

La continuità è la chiave di successo del progetto, in quanto i servizi di assistenza, soprattutto nell’infanzia e nell’adolescenza, non possono essere soggetti a variabilità nei tempi e nei modi di erogazione degli stessi, o nel peggiore dei casi a totale interruzione. Per tutti gli interventi assistenziali faremo riferimento al distretto socio-sanitario ed alla legge 328/00 per i servizi sociali.

PROPOSTA:
Borsa Lavoro per Persone Indigenti e Socialmente Svantaggiate.

E’ un ammortizzatore sociale, una sorta di reddito di cittadinanza, destinata a persone che non hanno reddito, selezionate dai servizi sociali del comune. L’obiettivo è quello di aiutare chi è svantaggiato, a riscattare la sua dignità sociale con una piccola prestazione lavorativa, in cambio di un piccolo sostegno economico mensile.

Inseriremo il borsista presso le piccole imprese artigianali e commerciali di Menfi con un determinato compenso base mensile per la durata massima di 6-12 mesi.

Il numero delle borse dipenderà dalla somma che riusciremo a recuperare riducendo  gli sprechi.

By Menfi 5 Stelle, 23/05/2013 Condividi su Twitter Condividi su Facebook Commenta (0)

Articoli recenti:

Commenta:

Se è la prima volta che commenti un post su Menfi5Stelle.it, quando cliccherai sul pulsante “posta come” ti verrà chiesta un’iscrizione semplice e gratuita, che potrai effettuare utilizzando uno dei tuoi account Facebook, Twitter, Google o Yahoo. I commenti sono liberi, senza moderazione da parte degli amministratori del sito, a condizione che chi scrive sia bene identificabile con nome, cognome e possibilmente una foto di riconoscimento ( leggi Termini e Condizioni di Utilizzo ).
Menfi 5 Stelle è anche qui. Seguici!
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+ Guarda le nostre foto su Flickr Guarda i nostri video su YouTube Contattaci via Email
L'attività politica del M5S
Informati, Divulga, Partecipa
PROPONI LE TUE IDEE PER MENFI
Prendi parte al gruppo di lavoro "PROponi il tuo PROgramma" insieme ad altri attivisti menfitani
ISCRIVITI AL MEETUP REGIONALE
Eventi, discussioni, proposte: entra a far parte della grande squadra del M5S Sicilia
SCRIVI CON NOI LE LEGGI ALL'ARS
Unisciti ai nostri portavoce all'Assemblea Regionale e a centinaia di attivisti siciliani per portare avanti le nostre proposte in regione
ISCRIVITI AL MOVIMENTO 5 STELLE NAZIONALE
Condividi le tue idee con i 500mila iscritti del MoVimento, scegli i candidati alle elezioni, proponi la tua candidatura
SCRIVI CON NOI LE LEGGI IN PARLAMENTO
Con il "Sistema Operativo M5S" puoi confrontarti con migliaia di cittadini per scrivere le leggi da presentare in Parlamento
GUARDA LA RUBRICA "5 GIORNI A 5 STELLE"
Rimani aggiornato sull'attività settimanale del M5S in Parlamento guardando il nostro TG online. Condividi i video sui tuoi social.
Video in Evidenza
  • comizio 26 5 2013 2 parte

  • Intervento in aula di Stefano Zito seduta del 9 Giugno 2015

  • Alfonso Bonafede (M5S) Otto e mezzo - Integrale

  • #RedditodiCittadinanza, l'Istat conferma la proposta del MoVimento 5 Stelle

I link importanti
Archivio

Consulta l'archivio dei nostri articoli:

  • Articoli del 2016 (7)
  • Articoli del 2015 (17)
  • Articoli del 2014 (35)
  • Articoli del 2013 (107)
  • Articoli del 2012 (32)
  •